GAM - Galleria d'Arte Moderna



Diverse le proposte didattiche offerte da Theatrum Sabaudiae alla GAM. Consulta la pagina dedicata.



visite guidate


Appuntamento in Museo - GAM

 

dal 23 marzo al 29 giugno ore 16.00

 Ogni primo martedì del mese non festivo e tutti i sabati.

 

L’itinerario intende condurre i visitatori alla scoperta delle collezioni partendo da una breve storia sull’origine della Galleria d’Arte Moderna passando attraverso le vicende progettuali dell’attuale sede espositiva, a cura dei giovani architetti Carlo Bassi e Goffredo Boschetti, inaugurata nel 1959. Il percorso prosegue con la collezione del Novecento, attualmente aperta, dove si possono ammirare opere di Morandi, Casorati e DePisis, con testimonianze delle Avanguardie Storiche Internazionali, tra cui opere di Paul Klee e Picabia fino ad arrivare alle sperimentazioni dell’Arte Povera con i lavori di Boetti, Anselmo, Penone e Pistoletto. Il percorso si concluderà lasciando ai presenti il tempo di poter visitare liberamente il nuovo allestimento Pittura, Spazio, Scutura - Collezioni del Contemporaneo e lo spazio Wunderkammer dove è collocata fino al 16 giugno la mostra Ando Gilardi Reporter. Italia 1950 - 1962.

 

 Prenotazione consigliata, disponibilità fino ad esaurimento posti.

 

Costo visita guidata: 5€ a persona


L’arte italiana tra gli anni Sessanta e Ottanta del '900: le collezioni del Contemporaneo

 

Visite guidate al nuovo allestimento PITTURA SPAZIO SCULTURA

Domenica 3 marzo | Domenica 24 marzo | Domenica 14 aprile | Domenica 5 maggio | Domenica 26 maggio | Domenica 16 giugno | Domenica 30 giugno ore 15.30

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni al numero verde 800329329)

Venerdì 8 marzo ore 16.00

 

La visita guidata permette di illustrare il nuovo allestimento delle collezioni del contemporaneo, il primo di un programma di diversi ordinamenti che si susseguiranno circa ogni due anni. Protagonista è la ricerca di alcuni artisti italiani tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta, volti ad interrogarsi sul significato di scultura, pittura e disegno in un periodo in cui le correnti artistiche erano tese a sovvertire i linguaggi tradizionali. Gli artisti rappresentati non fanno parte di un unico gruppo, alcuni sono legati all’Arte Povera, altri hanno sfiorato la Pittura analitica e altri ancora sono considerati artisti concettuali. Ma oggi che le loro storie sono note e codificate, anche attraverso mostre di carattere internazionale tributate ad alcuni di essi, possiamo concederci di guardare agli aspetti più personali degli autori. Le opere in mostra provengono interamente dalle collezioni del museo, molte delle quali sono state acquisite con il contributo della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, a cui si deve anche la recente inclusione dei libri d’artista e delle due opere di Marco Bagnoli, Vedetta notturna,e Iris.

 

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


le mostre


Da Giorgio De Chirico alle nuove generazioni di artisti.

 

Visita guidata alla mostra

Ogni domenica ore 16.00

 

(prenotazioni al numero TicketOne 011.0881178 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00)

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte (prenotazioni al numero verde 800329329)

Giovedì 16 maggio ore 16.30 | Sabato 25 maggio ore 15.30

 

La visita guidata permette di illustrare il dialogo tra la pittura neometafisica di Giorgio de Chirico con le generazioni di artisti che si sono ispirati alla sua opera, riconoscendogli il ruolo di maestro. L’artista, con la sua visione originaria e futuribile, ha influenzato atteggiamenti e generi differenti non solo nel campo delle arti visive, ma anche della letteratura, nel cinema, nelle nuove tecnologie digitali, fino ai videogiochi e videoclip. La neometafisica di de Chirico (1968 – 1978) rappresenta un ritorno e una nuova partenza, una fase di nuova creatività verso altre soluzioni sperimentali, arrivando a dialogare con la pop art e con l’arte internazionale: in quegli anni Andy Warhol dichiarava di riconoscere Giorgio de Chirico uno dei suoi precursori. Attraverso un centinaio di opere provenienti da importanti musei, enti, collezioni private e fondazioni, tra cui la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, la mostra presenta l’intenso rapporto tra le opere neometafisiche dell’artista e le nuove tendenze dell’arte italiana e internazionale. In mostra opere di Andy Warhol, Valerio Adami, Franco Angeli, Ugo Nespolo, Mimmo Rotella, Mario Schifano e ancora artisti internazionali quali Henry Moore, Bernd e Hilla Becher, maestri dell’arte povera come Michelangelo Pistoletto, visioni concettuali di Fabio Mauri e Vettor Pisani, fotografie di Gianfranco Gorgoni, sculture di Mimmo Paladino. La mostra si arricchisce inoltre di un’animazione digitale di Maurice Owen e Russell Richards, insieme a opere di arte contemporanea provenienti dalle collezioni della GAM tra cui Claudio Abate, Gabriele Basilico, Franco Fontana.

 

Costo: 6€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


didattica 2018-2019

 Le attività proposte alla GAM sono visionabili qui.

   Informazioni e prenotazioni:

 

Telefono Ufficio:

0115211788

 

E-mail didattica: didattica@arteintorino.com 

  <----------

 

 

 

E-mail compleanni:

compleanniefeste@arteintorino.com

---------->

 

compleanno al museo



Prenotazioni e informazioni per visite guidate

011.5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com