MAO - Museo d'Arte Orientale



Diverse le proposte didattiche offerte da Theatrum Sabaudiae al MAO. Consulta la pagina dedicata.



visite guidate


Sfumature di terra. Ceramiche cinesi dal X al XV secolo

Visita guidata alla galleria dedicata alla Cina e alla mostra temporanea

 
Visite guidate
Domenica 18 novembre | Domenica 6 gennaio | Domenica 10 febbraio ore 15.30

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni presso numero verde 800329329) 

Venerdì 9 novembre | Venerdì 14 dicembre ore 15.30

 

 

Le preziose ceramiche cinesi, oggi esposte nella mostra Sfumature di terra presso il MAO, diventano protagoniste di un nuovo itinerario tematico.

Partendo dalla galleria dedicata alla Cina, dove possiamo trovare i reperti che vanno dalle terrecotte neolitiche alle eleganti ceramiche di epoca Tang (618-907 d.C.), proseguiremo il percorso in mostra per illustrare i grès e le pregevoli porcellane, databili per lo più tra la dinastia Song (960-1279) e Yuan (1271-1368). Sarà così possibile affrontare alcuni aspetti legati al perfezionamento delle tecniche artigianali, al gusto estetico e alla diffusione di questi raffinati oggetti presso le classi agiate.

Tra le opere si segnala una ceramica restaurata attraverso la tecnica giapponese del kintsugi, nata nel XV sec., che permette di restaurare oggetti rotti saldandoli insieme attraverso metallo prezioso come l’oro. Da un oggetto rotto nasce così un vero e proprio gioiello, rafforzando l’idea che da una ferita possa prendere vita una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore.

 

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


Tattoo. L'arte sulla pelle

 

Visite guidate
Domenica 25 novembre | Domenica 2 dicembre | Mercoledì 26 dicembre | Domenica 27 gennaio | Domenica 24 febbraio | Domenica 3 marzo ore 16.30

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni presso numero verde 800329329) 

Venerdì 16 novembre | Venerdì 4 gennaio | Venerdì 15 febbraio ore 16.30

 

L’itinerario alla mostra permette di percorrere un viaggio sui significati dell’uso sociale, antropologico, culturale e artistico del tatuaggio, attraverso artisti, tatuatori, tatuati, opere e personaggi del passato in dialogo tra loro nel suggestivo allestimento della mostra a cura di Luca Beatrice.

Ci soffermeremo su alcuni passaggi cruciali dei diversi significati del tatuaggio, con particolare riguardo alle popolazioni che lo hanno praticato in maniera estensiva, influenzando anche la cultura e l’arte contemporanea.

Tra le opere esposte foto storiche scattate dal celebre fotografo Felice Beato nel Giappone degli anni 60 dell’ 800, una selezione di stampe del noto artista giapponese Utagawa Kuniyoshi, che nel 1827 pubblica una serie di eroi popolari giapponesi noti come i 108 eroi suikoden, famosa per essere diventata un riferimento iconografico per tatuaggi.

Arrivando al mondo di oggi con a consolidata accettazione del tatuaggio, si porrà l’accento su alcuni artisti che hanno saputo riflettere sulla pratica dei tattoo nella loro arte, quali lo spagnolo Santiago Sierra che ne fa un uso politico e trasgressivo, l’austriaca Valie Expor e la svedese Mary Conble che hanno trattato temi legati al femminismo.

Infine tra i tatuatori contemporanei saranno prese in esame alcune immagini dei lavori di Tin- Tin, Filip Leu e Horiyoshi III Sensei.

 

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


Il Giappone sulla pelle. Storia e iconografia del tatuaggio giapponese.

 

Visite guidate alla mostra e alla galleria Giappone con aperitivo-degustazione.

Sabato 26 gennaio | Sabato 23 febbraio | Venerdì 1 marzo ore 16.30

 

Visite guidate alla mostra e alla galleria Giappone con aperitivo - degustazione riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni presso numero verde 800329329) 

Venerdì 1 febbraio ore 16.30

 

 

Un itinerario dedicato al tema della pratica del tatuaggio in Giappone a partire dalla mostra temporanea TATTOO che presenta al pubblico i molti aspetti di questa suggestiva forma d’arte.

Spesso conosciuto unicamente come tratto distintivo degli affiliati alla Yakuza, la mafia giapponese, il tatuaggio in Giappone ha origini antiche e composizione e funzione sono mutate nel tempo.

In mostra se ne ammirerà l’espressione artistica grazie alle fotografie di Felice Beato, che contribuirono a svelare all’Occidente il Giappone della seconda metà del XIX secolo, e alle più recenti immagini dei lavori del celebre maestro tatuatore giapponese Horiyoshi III Sensei.

Si osserverà inoltre come le opere di alcuni grandi artisti dell'ukiyo-e quali i disegni di Hokusai, le illustrazioni di Kuniyoshi dei 108 eroi del Suikoden, i 47 Rōnin di Yoshitoshi, influirono significativamente sulla diffusione del tatuaggio in Giappone e sul repertorio iconografico utilizzato in questa arte.

La visita proseguirà nella galleria dedicata alla produzione artistica del Giappone dove, attraverso l’analisi delle opere della collezione permanente, sarà possibile approfondire e contestualizzare l’iconografia di alcuni dei motivi ricorrenti ritratti nei tatuaggi, generalmente appartenenti ad una gamma di immagini simboliche come animali mitici o figure del pantheon buddhista.

A seguire si proseguirà con un itinerario gastronomico presso il Kensho Restaurant, dove sarà servito un aperitivo – degustazione composto da un misto di roll, nigiri e gunkan accompagnato da sakè e una breve spiegazione delle ricette.

 

Costo: 25€ (comprensivo di visita guidata e aperitivo - degustazione)

Costi aggiuntivi: biglietto di ingresso cumulativo mostra e galleria; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


Visite dedicate ai gruppi


Arte e tè in oriente

Un'esperienza unica e coinvolgente Rivolto ai gruppi su prenotazione scegliendo tra le diverse tematiche proposte

Le aree geografico-culturali rappresentate dalle collezioni del MAO hanno un forte legame con il tè, bevanda dalle origini antichissime, caratterizzata da doti curative e toniche, che nelle tradizioni orientali trova le sue radici anche in antiche leggende. Il museo propone un nuovo ciclo di visite ad alcune Gallerie che lo costituiscono, dando diversi spunti di riflessione che permetteranno di percorrere virtualmente le antiche rotte della via del tè. L’itinerario si concluderà ogni volta con una nuova proposta di degustazione di tè pertinente all’area culturale proposta.

La visita si svolge su prenotazione a raggiungimento di un numero minimo di 10 partecipanti.

Le degustazione saranno a cura di Claudia Carità.

 

 

 

Claudia Carità è fondatrice del marchio The Tea che identifica un catalogo accurato e personale di infusioni e tè scelti attraverso la selezione consapevole di produttori certificati, con preferenza per chi si avvale del marchio ETP (Ethical Tea Partership).

Dal 2013 The Tea è stato scelto da Slow Food Piemonte e valutato dal Laboratorio Chimico della Camera di Commercio per rientrare nel progetto “Maestri del Gusto” di Torino e Provincia.

 

 

 

Visita guidata alla galleria Regione Himalayana, con degustazione di tè

 

Attraverso l'analisi dei dipinti a tempera, delle sculture lignee nepalesi e dei preziosi manoscritti tibetani del XV secolo sarà possibile descrivere alcune tradizioni culturali e artistiche della Regione Himalayana.

Durante la visita si accennerà inoltre alla via carovaniera del tè e dei cavalli, percorsa per millenni a piedi dai portatori di té.

A seguire si potrà degustare un tè nero nepalese - Finest Nepal Jun Chiyabari, (BIO), ottenuto da un giardino di solo 75 ettari tra i 1650 e i 2100 mt di altitudine con produzione a piccoli lotti localizzati in zone boscose e ricche di rocce e ruscelli, cultivar tipici del Darjeeling.

Visita guidata alla galleria Paesi Islamici dell’Asia, con degustazione di tè

 

L’itinerario si soffermerà sull’analisi di opere presenti nella collezione permanente del museo, dalle ceramiche provenienti da alcuni dei più importanti centri di produzione delle dinastie islamiche ai preziosi tessuti, sottolineando il continuo scambio di tecniche e motivi decorativi avvenuto in diverse epoche storiche.

Non mancherà un accenno all'importanza del tè in Turchia. Importato sin dall'antichità attraverso le vie commerciali, oggi è la bevanda nazionale del Paese.

A seguire una degustazione di tè nero di Rize, piantagione tra le più importanti della Turchia, preparato con la tradizionale teiera a due piani “çaydanlık”.

Visita guidata alla galleria Asia Meridionale e Sud est asiatico, con degustazione di tè

 

L’itinerario ci condurrà in un viaggio virtuale dall'India al sud est asiatico, attraversando l'antica zona del Gandhara situato tra gli odierni Pakistan e Afghanistan. Attraverso una selezione di opere, saranno illustrati alcuni tratti iconografici e stilistici della statuaria di soggetto buddhista e induista.

A completare l’itinerario alcuni accenni sull’importanza del tè nell’area presa in esame, a cui seguirà una degustazione tè nero di altitudine dal giardino di Doi Angkhan (Thailandia). L’infuso risulta inedito anche nel suo sapore particolarmente dolce con un sentore di miele e frutta matura.


Visita guidata alla galleria Cina, con degustazione di tè

 

Una selezione di opere del museo permetterà di soffermarsi su alcuni importanti momenti e aspetti della Cina antica, dal Neolitico all'epoca Tang. Al percorso di visita si affianca la descrizione di alcuni tratti essenziali della storia del tè, dalla sua leggendaria scoperta attribuita al mitico sovrano Shennong, alla sua diffusione attraverso le vie carovaniere e alla nascita, in epoca Tang, di una vera storiografia dedicata alla bevanda.

A seguire i partecipanti potranno visionare alcune foglie di tè incompiuto, provenienti dalla zona di Xishuangbanna, e degustare un tè Pu Erh Sheng in King Orange, ovvero un piccolo ma profumatissimo mandarino cinese svuotato del frutto e stufato con tè Pu’er.

Visita guidata alla galleria Giappone, con degustazione di tè

 

La visita tematica alla galleria del Giappone si snoda tra le opere di statuaria buddhista, le armature da parata dei samurai, le stampe ukiyo-e “immagini del mondo fluttuante” e i preziosi kakemono, dipinti tradizionali giapponesi.

A partire dalle opere e dalla ricostruzione della stanza da tè presente in museo, il percorso sarà arricchito da accenni volti a sottolineare l'importanza della cerimonia del tè giapponese, disciplina con forti influenze Zen.

A completare l’itinerario si propone una degustazione di tè Shincha Yutaka Midori - BIO. Primo raccolto di tè primaverile ed eccellenza assoluta, lavorato attentamente e spedito per via aerea, questo tè raggiunge gli appassionati di tutto il mondo in brevissimo tempo soddisfacendo i palati più esigenti.


Costo: 15€ a partecipante (minimo 15 persone)

Costi aggiuntivi: biglietto di ingresso al Museo (gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte)


Prenotazioni e informazioni per visite guidate

011.5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com


didattica 2018-2019

 Le attività proposte al MAO sono visionabili qui.

   Informazioni e prenotazioni:

 

Telefono Ufficio:

0115211788

 

E-mail didattica: didattica@arteintorino.com 

  <----------

 

 

 

E-mail compleanni:

compleanniefeste@arteintorino.com

---------->

 

 

compleanno al museo