PALAZZO MADAMA



le mostre


PerFumum. I profumi della storia

 

Visite guidate

Domenica 4 marzo | Domenica 18 marzo | Domenica 22 aprile |

Domenica 6 maggio ore 16.00

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni presso numero verde 800329329) 

Venerdì 9 marzo | Sabato 21 aprile ore 16.00

 

Il profumo, i suoi diversi significati e usi nel corso dei secoli diventano il filo conduttore dell’itinerario che illustra alcuni dei duecento oggetti esposti, tra oreficerie, vetri porcellane argenti e trattati scientifici.

Si parte dalle civiltà egizia e greco - romane in cui il profumo era simbolo di immortalità e veniva associato alle divinità, per arrivare in epoca al Medievale, dove rare sono le testimonianze di utilizzo di sostanze odorifere per lo più legate alla sfera sacra o terapeutica.

Si prosegue con le influenze della civiltà islamica, da cui arrivarono nuove conquiste tecnologiche, come il perfezionamento dell’arte della distillazione compiuto da Avicenna, mentre per l’età rinascimentale saranno illustrati gli usi di profumi e fragranze da parte delle classi sociali più elevate fino al Seicento, epoca in cui si conferma il primato della produzione francese, testimoniato da flaconi di vetro e porcellana.

La mostra si conclude con la presentazione di flaconi del Novecento, tra cui spiccano quelli creati da René Lalique per François Coty e di Baccarat per Guerlain.

A solleticare l’olfatto le fragranze di Luca Maffei proposte all’interno delle sale del museo.

 

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


 

Dalla mostra PerFumum Palazzo Madama propone tre percorsi tematici in compagnia della botanica Valeria Fossa che permetteranno di solleticare i nostri sensi.

L’itinerario si concluderà ogni volta con una degustazione pertinente alla visita proposta.

La visita si svolge su prenotazione a raggiungimento di  un numero minimo di 15 partecipanti.

L'arte di estrarre essenze

24 marzo ore 15.30

 

L’interesse dell’uomo di estrarre, conservare e utilizzare le fragranze sarà il filo conduttore attraverso cui saranno illustrati gli oggetti esposti in mostra, tra i quali emergono contenitori di profumi di varia foggia e materiale, ad esempio oro, argento e porcellana.

Quali sono le piante e i fiori che nel corso del tempo sono state maggiormente utilizzate e perché? Attraverso quali tecniche si estraevano le essenze?

A seguire presso la suggestiva veranda, in dialogo con la botanica, sarà servita una tisana profumata ai fiori di primavera accompagnata da crostata al lampone.

Le vie delle spezie

21 aprile ore 15.30

 

Tra gli oggetti esposti in mostra troviamo un rarissimo esempio di pomme de musc del XIV secolo in argento dorato, proveniente dal Museo di Sant’Agostino di Genova, che conserva ancora al suo interno la noce moscata spezia che, assieme ai chiodo di garofano, l’incenso e la mirra aveva un valore altissimo ed era accessibile solo alle classi sociali più elevate.

L’itinerario a cura della botanica permetterà di focalizzare l’attenzione sul tema dell’utilizzo, soprattutto religioso, di determinate fragranze nel corso del tempo, le rotte commerciali via terra e mare delle spezie più utilizzate.

Lasciando spazio anche al gusto sorseggeremo un the alla cannella accompagnato da pie di mele speziate.

Rosea

19 maggio ore 15.30

 

In natura esistono numerose specie di rose i cui fiori fin dall’antichità sono stati utilizzati per la creazione di fragranze. La loro bellezza variegata e il caratteristico profumo saranno al centro dell’itinerario volto ad illustrare l’evoluzione e il successo di alcune fragranze floreali nel corso del tempo fino al Novecento, come testimoniano anche i flaconi esposti in mostra quali Arpège di Jeanne Lavin, Shockingdi Elsa Schiaparelli, Diorissimo di Christian Dior. L’itinerario proseguirà nel giardini di Palazzo Madama dove saranno illustrate le diverse specie di rose e fiori da essenza, nel pieno della fioritura stagionale.

Dall’olfatto al gusto sorseggiando una tisana aromatizzata alle rose accompagnata da piattino di finger dolci, mini bavaresine alla rosa e meringhette con panna alla rosa.


Su richiesta è possibile attivare i tre percosi per gruppi in date e orari da concordare

Costo per ogni visita: 14€ a partecipante

Durata: circa 2 ore

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra. Biglietto gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


Il cavaliere che voleva essere Carlo Magno

 

Visite guidate

Domenica 8 aprile | Domenica 15 aprile | Domenica 10 giugno ore 16.00

 

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

(prenotazioni presso numero verde 800329329) 

Venerdì 13 aprile | Sabato 26 maggio | Sabato 16 giugno ore 16.00

 

Gualtiero è un giovane cavaliere del Trecento sabaudo cresciuto nel mito del grande Carlo Magno, di cui ha sentito parlare e letto delle gesta fin da piccolo, ma diventato adulto si è dovuto confrontare con la verità della guerra e con la differenza tra l'epica e la realtà.

Un percorso inedito e inconsueto che permetterà ai visitatori di accostarsi al tema delle Chanson de Geste medievali, ma anche e soprattutto nell'animo umano, nel rapporto tra uomo e guerra, tra eroismo e realtà, nel contesto dei meravigliosi affreschi sulla vicenda di Girart de Vienne e sull'epopea di Carlo Magno e della mostra che Palazzo Madama ha voluto dedicare al tema.

Una visita-spettacolo in cui il pubblico è spettatore e protagonista, accompagnato dalla presenza istrionica di una guida-attore.

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


L'ebanista di sua maestà.

 

Sabato 14 aprile | Sabato 28 aprile ore 15.30

 

Attraverso l’intarsio Pietro Piffetti seppe realizzare veri capolavori, rendendo gli arredi oggetti unici e preziosi. Avorio, madreperla, legni pregiati erano alla base del lavoro svolto per re Carlo Emanuele III, che lo nominò primo ebanista di corte. Alcuni dei suoi capolavori, quali console, mazarine, cassettoni, tavolini da gioco, sono oggi esposti al pubblico nelle sale di Palazzo Madama attraverso un nuovo allestimento. Ad illustrarli lo stesso Pietro Piffetti in compagnia di una dama di corte.

La difficile formazione di un ebanista, cosa si intende per capo d’opera, le sue difficoltà e soddisfazioni ottenute presso la corte saranno raccontate da personaggi in abiti storici.

A seguire presso lo spazio della veranda si potrà gustare il “Rosolio di Torino”, accompagnato da cioccolatini. Liquore a bassa gradazione, la cui antica ricetta era preparata impiegando rose, anice, mandorle amare. La fama della bevanda nel corso del Settecento travalicherà i confini piemontesi diffondendosi anche in Francia.

Costo: 15€ a partecipante

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte


REALI SENSI

 

PERFUMUM. I profumi della Storia

 

Sabato 14 aprile ore 15.30 visita riservata a operatori turistici

Domenica 15 aprile ore 15.30

Domenica 20 maggio ore 15.30 visita riservata Intesa-San Paolo

 

Fin dall’antichità l’uomo ha sviluppato un rapporto di forte desiderio nel voler trattenere, conservare e godere di profumi e fragranze. Dal tema dell’olfatto nasce la proposta di itinerario attraverso la mostra di Palazzo Madama, residenza sabauda nel cuore della città, che si pone l’obbiettivo di raccontare l’evoluzione e i significati del profumo e il loro impiego, per esempio nei riti sacri e pagani nell’antichità, toccandone anche le implicazioni economico sociali. Il racconto prende avvio dall’esplosione di contenitori per profumi ed essenze di varia foggia e materiali, quali l’oro, l’argento, il vetro e la porcellana. Accanto saranno esposti trattati, manoscritti e strumenti del mestiere provenienti anche da diversi musei che ne hanno concesso i prestiti, tra cui il Musée Internazionale de la Parfumerie di Grasse, le gallerie degli Uffizi e il Museo del Bargello di Firenze.

 

Costo: 5€

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso a Palazzo Madama; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

 

Biglietto d'ingresso + visita guidata gratuita per i possessori di Royal Card.

 


Prenotazioni e informazioni per visite guidate

011.5211788 - prenotazioniftm@arteintorino.com


didattica 2017-2018

 Le attività proposte a Palazzo Madama sono visionabili qui.

   Informazioni e prenotazioni:

 

Telefono Ufficio:

0115211788

 

E-mail didattica: didattica@arteintorino.com 

  <----------

 

 

 

E-mail compleanni:

compleanniefeste@arteintorino.com

---------->

 

 

compleanno al museo