Le nostre proposte per i vostri tour e visite nei musei

GRUPPI

Guide abilitate in italiano e in lingua per i vostri soggiorni in Piemonte

Uno staff di professionisti di lunghissima esperienza è a disposizione per condurre i gruppi in visita alla scoperta della città, dei suoi musei più importanti, tra cui il Museo Egizio, il Museo del Cinema, e i Musei Reali di Torino.
Vi accompagneremo alla scoperta delle Residenze Sabaude e  del territorio delle Langhe e Monferrato, attraverso visite ai castelli e degustazioni.
Un gruppo di guide naturiste sono a disposizione per itinerari e passeggiate alla scoperta di parchi e giardini.

SIAMO UN VALIDO SUPPORTO PER TOUR OPERATOR E AGENZIE DI VIAGGIO

 

Visite guidate, tour, musei e residenze sabaude

Visite guidate in città
Visita in italiano

60 minuti - 85,00€
90 minuti - 100,00€
120 minuti - 120,00€
150 minuti - 140,00€
180 minuti - 160,00€
Half Day - 190,00€
Full Day - 250,00€

Visita in Lingua straniera

60 minuti - 110,00€
90 minuti - 130,00€
120 minuti - 150,00€
150 minuti - 170,00€
180 minuti - 190,00€
Half Day - 220,00€
Full Day - 280,00€

Visite guidate fuori città
Visita in italiano

60 minuti - 110,00€
90 minuti - 125,00€
120 minuti - 145,00€
150 minuti - 165,00€
180 minuti - 185,00€
Half Day - 230,00€
Full Day - 290,00€

Visita in Lingua straniera

60 minuti - 135,00€
90 minuti - 150,00€
120 minuti - 170,00€
150 minuti - 190,00€
180 minuti - 210,00€
Half Day - 255,00€
Full Day - 310,00€

Visite guidate alle collezioni dei musei civici: Palazzo Madama, GAM, MAO

 Diritto di prenotazione 6€ a gruppo

Visita in italiano

60 minuti - 75,00€
90 minuti - 90,00€
120 minuti - 110,00€

Visita in lingua straniera

60 minuti - 80,00€
90 minuti - 95,00€
120 minuti - 115,00€

Visite guidate al Borgo Medievale

Due proposte per la visita guidata:

  • Visita alla Rocca della durata di 30 minuti 4€ a partecipante

 

  •  Visita guidata a Borgo, Rocca e giardini con guida dedicata (costi aggiuntivi biglietto d'ingresso):

Visita in italiano

60 minuti - 60,00€
90 minuti - 75,00€

Visita in lingua straniera

60 minuti - 65,00€
90 minuti - 80,00€

Prima di procedere con l'acquisto online contattarci telefonicamente o via mail per concordare giorno ed orario.

Alcune delle nostre proposte tematiche

Connessioni d'arte

Proponiamo visite guidate online per condurre i propri associati alla scoperta dei musei senza perdere quel carattere di esclusività.  
A condurre le visite le guide che già operano nei musei.
Immagini e video esclusivi permettono di cogliere anche i più piccoli dettagli delle opere.

Villa Tesoriera | Giardini Reali | Parco Rignon

Passeggiate in giardino

Tre giardini storici della città legati indissolubilmente alle residenze per cui sono stati creati.
A condurre i percorsi le guide naturaliste che saranno in grado raccontare l'evoluzione di questi incantevoli luoghi, soffermandosi con attenzione sul loro aspetto botanico.
Le passeggiate vogliono essere un momento di pausa, per immergersi nella natura alla scoperta della storia e delle caratteristiche di luoghi che sembrano isolati dal traffico, pur essendo parte dello spazio urbano.
Il dialogo con la guida naturalista vuole essere un valore aggiunto e imprescindibile ai percorsi offerti, per restituire ai partecipanti la conoscenza del patrimonio verde che possediamo.
Per gli appassionati di fotografia, consigliamo di approfittare dell’occasione portando con sé una fotocamera.

Villa detta La Tesoriera

La villa che fiancheggia lo stradone per Rivoli, oggi Corso Francia, fu realizzata sul luogo dove fin dal Seicento esisteva una cascina passata in eredità nel 1713 al Consigliere Tesoriere Generale di re Vittorio Amedeo II, Aymo Ferrero di Borgaro signore di Cocconato.
Le vicende costruttive dell’edificio lasceranno il passo ad una passeggiata botanica all’interno dell’imponente giardino, per poterne cogliere le caratteristiche progettuali e illustrarne le diverse specie che lo compongono: dalla robinia importata dall’America Settentrionale alla quercia rossa giunta dall’estremo Oriente, per proseguire tra i faggi, gli olmi, gli aceri e i frassini che fanno da corona al grande platano piantato nel XVIII secolo. Costituiscono il cuore verde nel centro della città e racchiudono una storia secolare che affonda le radici nel Cinquecento, con un primo impianto all’epoca del duca Emanuele Filiberto di Savoia, per proseguire attraverso abbellimenti a cura di giardinieri e progetti che giungono anche dalla Francia, come quelli dello studio di André Le Nôtre.

Costo: 120€ a gruppo

I Giardini Reali

Ancora oggi il lavoro nei Giardini Reali prosegue attraverso un progetto di riqualificazione e restauro che ha permesso di recuperare il valore storico di questi luoghi per restituirlo ai suoi cittadini.
Il percorso prende avvio nei giardini interni alla corte del Palazzo Reale, soffermandosi ad illustrare i diversi spazi e le specie botaniche presenti, con particolare attenzione al Giardino del Duca, al Giardino delle Arti, al  Boschetto e al Bastion Verde.
A seguire ci sposteremo nella parte detta “fuori le mura”, caratterizzata da specie di notevole interesse botanico. Qui un tempo era ospitata l’orangerie, oggi adibita a sede del Museo di Antichità, e ancora nel 1864 una zona era stata allestita a giardino zoologico reale, voluto da re Vittorio Emanuele II.

Costo: 120€ a gruppo

Villa Amoretti e Parco Rignon

La Villa era considerata nel Settecento tra le più belle presenti in pianura, appartenuta alla famiglia Amoretti, passata in eredità ai Guasco di Castelletto, ai Rignon ed infine ai Provana di Collegno che la donarono al Comune.
Alla costruzione e decorazione dell’abitazione si affianca nel corso del tempo la cura del suo incantevole giardino e parco.
Diverse sono le testimonianze che ci parlano di “un giardino composto da una lunga pergola d’olmi, adornato da piante d’agrumi e un delizioso boschetto”. Questo aspetto alla francese sarà in seguito modificato dal nuovo proprietario Paolo Luigi Rignon; a lui si deve l’aggiornamento del  parco all’inglese e la magnifica raccolta di dalie a cui si affianca ancora la presenza di diverse specie di animali quali capre africane, gazzelle e antilopi.

Costo: 120€ a gruppo

Centro città

Da Porta Susa a Porta Nuova. A spasso tra i giardini storici di Torino

Con l’arrivo della bella stagione è piacevole poter passeggiare e vedere come la natura riprenda vita all’interno dei giardini antichi della città.
Vi proponiamo un tour accompagnato dalla naturalista per scoprire la storia, le caratteristiche e le scelte botaniche, con particolare attenzione alle magnifiche piante secolari che compongono alcuni dei giardini della città.
Torino nell’Ottocento guarda al verde pubblico come spazio aperto ai suoi cittadini, per momenti di svago, benessere e socialità. Per la realizzazione e dei nuovi spazi verdi vengono chiamati personaggi d’oltralpe già impegnati su Parigi, Jean-Charles Adolphe Alphand e i suoi collaboratori, fra cui il giardiniere-paesaggista Jean-Pierre Barillet Deschamps.
Punto di partenza Piazza Statuto la grandes places edificata nel 1864, toccando il giardino della Cittadella, prima places ad essere aperta al pubblico, proseguendo con il Giardino Lamarmora, Solferino, l’Aiuola Balbo e i Giardini Cavour e il Giardino Sambuy realizzato nel 1861.

Costo: 120€ a gruppo

Centro città

La più bella città d’Italia

Nel Settecento Torino era tappa privilegiate di molti viaggiatori europei.

Vi soggiornarono rampolli della nobiltà, intellettuali, pittori, musicisti che lasciarono entusiastiche testimonianze.

Montesquieu nel 1728 la definì “ridente", con parti nuove che sembrano “tirate con la squadra”, Jean Jacques Rousseau si entusiasmò per lo spettacolo da Superga, con la corona delle Alpi, mentre Charles des Brosses la definì “la più bella città d’Italia, forse d’Europa”.

Prendendo in mano la guida turistica scritta nel 1781 vi condurremo con gli occhi e le parole dell’autore per riscoprire contrade, palazzi e luoghi insoliti di quella capitale del regno all’epoca appena nato.

Costo: 120€ a gruppo

Centro città

Tutti a tavola!

Per attrarre golosi e appassionati di cucina cosa c’è di meglio che dedicare loro un banchetto?

Vi proponiamo un tour insolito, ogni tappa una ricetta speciale, tratta dal ricettario scritto dal cuoco del re Vittorio Emanuele II.

Ricetta dopo ricetta, dagli antipasti al dolce, percorreremo i luoghi storici della città che hanno avuto a che fare con il cibo, la sua conservazione, vendita e utilizzo. 

Ad ogni partecipante sarà rilasciata la dispensa delle ricette con l’invito a farne un buon uso.

Costo: 150€ a gruppo (comprensivo di dispense)

Colle della Maddalena | Monte dei Cappuccini

La collina di Torino

GIORNATA ESPLORATIVA SUL COLLE DELLA MADDALENA

La passeggiata in compagnia della guida naturalista è dedicata ad uno dei luoghi collinari più importanti della nostra città: il Colle o Bric della Maddalena, caratterizzato dalla presenza del Faro della Vittoria nella sua parte più alta.
Percorrendo i sentieri potremo conoscere la storia del luogo, che da selvaggio sarà trasformato in Parco della Rimembranza per volere di re Vittorio Emanuele III. Ma soprattutto potremo osservare e conoscere le diverse specie di alberi e piante provenienti da varie parti del mondo, quali betulle, tassodi, tuje, castagni e querce.

Costo: 140€ a gruppo

DAL FIUME AL MONTE DEI CAPPUCCINI

Quattro passi in collina, partendo dalla grandiosa Piazza Vittorio della nostra città.
Attraversando il ponte che porta alla Gran Madre osserveremo il fiume Po e le specie di uccelli che lo popolano, per proseguire il percorso lungo la salita del Monte dei Cappuccini.
Assieme alla guida naturalista scopriremo curiosità geologiche e floristiche che caratterizzano il monte, arrivando fino in cima dove è collocata la Chiesa di Santa Maria al Monte costruita per i Cappuccini a partire dal 1583.

Costo: 120€ a gruppo

Reggia di Venaria

Una infinita bellezza

La natura con i suoi infiniti volti incontaminati è stata fonte di ispirazione per gli artisti del passato, dai pittori preromantici di fine Settecento ai maestri contemporanei.
L’attenzione verso la natura nel passato, documentata dalla scelta del tema e delle opere esposte alla Reggia di Venaria Reale, è anche un modo per dar voce alla necessità oggi di doverla salvaguardare dai costanti pericoli a cui è sottoposta.
Al calar della sera vi proponiamo una visita guidata per immergervi nelle “diverse nature” degli artisti e dei loro capolavori, provenienti da numerosi musei nazionali.
L’orario estivo della reggia consentirà ai partecipati al termine della visita di poter godere l’atmosfera serale dei magnifici giardini.

Costo: 150€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra | diritti di prenotazione

GAM

Viaggio controcorrente

Il periodo storico tra le due Guerre fu molto intenso nella sperimentazione e produzione artistica in Italia e il percorso guidato intende raccontarlo attraverso i capolavori esposti in mostra provenienti dalle collezioni del museo, dalle collezioni della Galleria Sabauda e dalla collezione privata dell’Avvocato Giuseppe Iannaccone di Milano. Quest’ultimo, a partire dagli anni Novanta, pose il suo interesse verso la raccolta delle opere degli artisti che credettero in un’arte dalle molte possibilità espressive, controcorrente e in alternativa alla retorica ufficiale.
Si va dalla poesia di Ottone Rosai e Filippo De Pisis all’espressionismo della Scuola di Cavour (Mario Mafai, Scipione, Antonietta Raphaël), dai Sei di Torino (Jessie Boswell, Gigi Chessa, Nicola Galante, Carlo Levi, Francesco Menzio, Enrico Paulucci) al forse innovatrici dei pittori e scultori di Corrente (Ernesto Treccani, Renato Birolli, Lucio Fontana, Aligi Sassu, Arnaldo Badodi, Luigi Broggini, Giuseppe Migneco, Italo Valenti, Bruno Cassinari, Ennio Morlotti, Emilio Vedova).
Accanto troviamo le opere provenienti dalla Galleria Sabauda che, oltre alle opere di epoca più antica possiede una raccolta di primo Novecento a cui si è deciso di accostare alcuni capolavori del XVII e XVIII secolo, quali testimonianza suggestioni verso i nostri artisti di primo Novecento.

Ci piace condividere e sostenere l’ideale con cui i curatori hanno realizzato la mostra ovvero evidenziare il ruolo curativo dell’Arte, quale veicolo di guarigione che attraverso la bellezza sollecita la salute del corpo come dell’anima.
L’evento sostiene una raccolta fondi a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus in occasione dei suoi 35 anni di attività. L’esposizione è realizzata in collaborazione con Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo.

Costo: 90€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra | 6€ a gruppo diritti di prenotazione

GAM

Sul principio di contraddizione

La visita guidata permette di accostarsi ai 5 artisti presenti in questa esposizione, che si presenta come uno spazio di possibilità verso le loro opere, composte quasi sempre da due elementi, da due o più nature,
da due o più immagini non pienamente conciliabili tra loro e legate da un vincolo di ambiguità che talvolta diviene chiaro rapporto di contraddizione.
La forza emotiva del loro lavoro, pur nella grande diversità del loro procedere, sembra nascere dalla vibrazione di quello spazio generato tra elementi che non possono compiutamente sovrapporsi,
né coincidere in un’affermazione univoca, che continuano a scivolare l’uno sull’altro e a pretendere attenzione uno a dispetto dell’altro.

Costo: 90€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo | 6€ a gruppo diritti di prenotazione

Palazzo Madama

World Press Photo

Dal 1955 la Fondazione World Press Photo con sede ad Amsterdam organizza un foto - concorso con una giuria internazionale, alla quale partecipano migliaia di fotoreporter.
Solo 140 scatti vengono premiati nelle diverse categorie: General news, Sport news, Contemporary inssues, Daily life, Portraits, Nature, Sport.
Queste fotografie vanno comporre la mostra tra le più visitate al mondo che attraversa 45 Paesi e oltre 100 città, Torino è per il quarto anno consecutivo sede di una delle sue tappe.
L’itinerario alla mostra permette di accompagnare il pubblico attraverso una selezione di scatti che consentono di connotare le diverse sezioni di cui è composta l’esposizione, lasciando spazio per soffermarsi ad osservare quelli che maggiormente ci colpiscono.

Costo: 75€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra | 6€ a gruppo diritti di prenotazione

MAO

Viaggio nelle new town cinesi

Davanti ai nostri occhi scorre dirompente e veloce il processo di urbanizzazione cinese.
Ridurre tale fenomeno all’esagerazione e al difetto porta a nascondere un cambiamento epocale reso ancora più acuto da questi tempi incerti, segnati dalla pandemia.
La visita guidata alla mostra intende invitare i visitatori a cambiare punto di vista, guardando la realtà più che inserirla in categorie e modelli prestabiliti.
Il percorso parte dalle new town Tongzhou, Zhaoqing, Zhengdong, Lanzhou, un mondo urbano solo apparentemente conosciuto da osservare attraverso composizioni musicali, video e fotografie, muovendosi dalla Cina al mondo e dal mondo alle caratteristiche specifiche dei nuovi insediamenti.
Frammenti di città, Infrastrutture, Urbano e rurale, Planetary urbanisation sono i temi che si dipanano e intrecciano in questa esposizione al MAO. La mostra si svolge all’epoca del COVID 19; questo particolare momento diventa per il Museo un’occasione per introdurre nel percorso espositivo una nuova segnaletica che permette al pubblico di muoversi evitando assembramenti ma continuando a fruire al meglio dei contenuti della mostra.

Costo: 90€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra | 6€ a gruppo diritti di prenotazione

Torino

Visti da fuori

Opere d’arte, residenze reali e mostre, tanti sono gli itinerari che svolgiamo sono loro i protagonisti.
Oggi invece vogliamo proporvi un ciclo di visite guidate dedicate all’architettura che contiene il nostro patrimonio culturale. Una serie di itinerari che analizzano l’esterno del museo. In alcuni casi si tratta di edifici storici, nati per usi totalmente diversi e diventati solo in seguito musei, altri invece sono stati realizzati appositamente per contenere opere d’arte, grazie a progetti innovativi in stretta relazione al contesto urbano.

Costo: 100€ a gruppo | 130€ in lingua francese o inglese

Parco del Valentino

I lati migliori del Valentino

Il tour è stato pensato per trascorrere una serata in perfetta armonia in uno dei posti più suggestivi della città, da condividere con i vostri amici.

Il parco del Valentino non è solo meta prediletta per svago e sport, ma è uno dei luoghi più ricchi di storia, arte e curiosità che vogliamo farvi conoscere attraverso le nostre guide.
La vita di un tempo, le feste di corte e i voli aerei sono solo alcuni degli aneddoti che accompagneranno i partecipanti lungo i viali alberati verso la luce crepuscolare.
Giunti presso la sede dell'Associazione dei Marinai Italia avremo modo, in via  eccezionale, di entrare all'interno di un vero sommergibile, costruito nel  1918 nei cantieri Fiat San Giorgio di La Spezia e, per chi vorrà proseguire la serata, nulla di più piacevole che cenare di fronte al magnifico panorama notturno.

Costo: 120€ a gruppo | 150€ in lingua

Cimitero Monumentale

La città del silenzio

CONOSCERE IL MONUMENTALE

L’itinerario è pensato per tutti coloro che non hanno mai visitato il Cimitero Monumentale, oppure lo percorrono osservando la bellezza delle antiche tombe e vorrebbero conoscerne la storia.
Lungo  i viali saremo condotti attraverso un tour orientativo alla scoperta delle tombe di maggior rilevanza. Alcune di esse sono ricche di apparati decorativi, quali obelischi e sfingi di gusto neo egizio, altre sono realizzate ad opera di artisti importanti, tra cui Bistolfi, Rubino, Tabacchi oppure sono  luogo di sepoltura di personaggi celebri tra cui ricordiamo Edmondo De Amicis, Silvio Pellico e  le Principesse Jolanda di Savoia e Romaneuorh figlia del Negus d’Etiopia Hailè Sallassiè.

Costo: 120€ a gruppo | 150€ in lingua

L'ALTRO MONUMENTALE

La città del silenzio con le sue memorie di pietra accoglie non soltanto i defunti di tradizione Cristiano - Cattolica ma anche le spoglie di chi ha abbracciato percorsi spirituali differenti.
Con profondo rispetto e consapevolezza che si addice ai luoghi capaci di creare risonanza interiore, tenteremo di conoscere l'approccio alla morte e i riti che ne conseguono tanto della religione Ebraica, quanto di quella Evangelica. L’itinerario si soffermerà nelle vicinanze di 2 dei 7 campi israelitici e sul cimitero detto "acattolico-evangelico", permettendo ai partecipanti di accostarsi in silenzio alle sepolture di Primo Levi e del premio Nobel Rita Levi Montalcini, mentre nel campo evangelico saranno presentate le tombe della famiglia Caffarel, Talmone e di Gustavo Modena.
Si proseguirà con un approfondimento sul tema della Cremazione e della genesi del pensiero cremazionista che affonda le sue radici nelle idee della Rivoluzione Francese e della Massoneria a favore di una laica religione delle urne. Infine, per chi lo desiderasse, si visiteranno il Luogo del Ricordo (ex Roseto) e alcuni spazi comuni del Tempio Crematorio.

Costo: 120€ a gruppo | 150€ in lingua

Palazzo Madama

Dono da Re

Visita guidata con personaggio in costume.

Londra 4 luglio 2019, presso la nota casa d’asta Christie’s, viene battuto all’asta parte di un prezioso servizio di porcellana della manifattura di Meissen: ad aggiudicarsi l’acquisto la Fondazione Torino Musei.
Poche, semplici righe permettono oggi di ricostruire la storia degli oggetti che vanno ad arricchire i tesori conservati in  Palazzo Madama.
Ad illustrare al pubblico il servizio di porcellana e la sua vicenda una giovane cameriera di Corte che, nel settembre del 1725, vede giungere al Palazzo Reale di Torino palazzo dodici casse.
Si parla di un dono del re di Sassonia a Vittorio Amedeo II di Savoia. Alla loro apertura la meraviglia e lo stupore della corte è indescrivibile: scatole di cuoio rosso rivestite di panno verde, decorate con un merletto d’oro, contengono oggetti di porcellana finissima della prima manifattura nata in Europa. Ma quale è il segreto che si cela dietro la realizzazione della porcellana? Chi sono gli artisti che hanno dato vita alle splendide decorazioni di gusto cinese su tazzine, piattini e teiere? 

Al termine della visita possibilità di gustare la Merenda Reale, secondo l’antico rituale di Corte, composta da una tazza di cioccolata calda accompagnata da bagnati e piccole delizie da intingere, tra cui savoiardi, confortini, amaretti e baci di dama.

Costo: 75.00€

Costo Merenda Reale: 10.00€ a persona

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al Museo | 6€ a gruppo diritto di prenotazione

MAO

Giappone tra arte e gusto

Nel cuore di Torino c’è una finestra sull’Oriente, rappresentata dal MAO Museo d’Arte Orientale e dalle sue collezioni suddivise in gallerie dedicate a cinque aree geografico-culturali.

Ai tour operator, alle agenzie e ai gruppi culturali proponiamo un “viaggio in Giappone” da aggiungere ai propri programmi, una proposta coinvolgente di visita guidata abbinata a una degustazione.

L’itinerario in museo è a cura di personale altamente specializzato e spazia dalle meravigliose statue di soggetto buddhista alle armature dei samurai, dalle stampe ukiyo-e “immagini del mondo fluttuante” ai preziosi kakemono, dipinti tradizionali giapponesi.

Dopo la visita guidata, l’appuntamento prosegue presso il vicino e raffinato Kensho Restaurant dove sarà servito un aperitivo-degustazione composto da un misto di rollnigiri e gunkan accompagnati da sakè di riso e introdotto da una breve spiegazione delle ricette. 

Costo: €28 a partecipante (comprensivo di visita guidata e degustazione)

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo

Museo Lavazza

Museo Lavazza. La storia di una grande impresa

Trentamila metri quadrati radicati nella zona in cui nacque il primo stabilimento e dove oggi l’intento è quello di produrre idee, lavoro, cibo e cultura.

Da queste premesse proponiamo l’itinerario guidato che permetterà di accostarci alla storia di una delle più importanti imprese italiane: la Lavazza.

Partendo dalla quarta generazione della famiglia sarà illustrato il progetto dell’innovativo edificio la Nuvola co-creato insieme dai numeri uno nei campi dell’architettura, del food, della scenografia e del design, un “Golden Team” che unisce l’architetto Cino Zucchi, Ferran Adrià, e Federico Zanasi, Dante Ferretti e Ralph Appelbaum.

Dalla creazione dell’edificio al Museo faremo un salto indietro nel tempo, ripercorrendo le origini dell’azienda dalla vita di Luigi Lavazza, illustrata attraverso una vecchia cambiale, fotografie, appunti e proseguendo presso lo spazio Fabbrica tra colori, suoni e aromi per accostarci al ciclo produttivo del caffè: dalla coltivazione alla filiera di lavorazione e distribuzione. Nello spazio Atelier incontreremo scenari e personaggi che ancor oggi fanno parte del nostro immaginario legato alla marca: dal Carosello ai testimonial storici come il grande Nino Manfredi, per arrivare al Paradiso di Crozza.

A conclusione Universo, un immersivo spazio che ci circonderà trasportandoci dalla piantagione al tavolino di un bar di una caratteristica piazza italiana, momento che anticipa il coffee experience, ovvero l’esperienza d’assaggio.

Costo: 100€ a gruppo

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo

L’arte decorativa moderna: il Liberty a Torino

Con l’Esposizione Internazionale del 1902 a Torino prende il via il Liberty.
Edifici, architetti, innovative tecniche costruttive e decorative saranno i protagonisti dei nuovi ampliamenti della città.
Un itinerario per scoprire e riscoprire la storia della città all’inizio del Novecento da piazza Solferino lungo l’asse di via Pietro Micca per arrivare in piazza Castello, dove sono collocati gli eleganti caffè storici decorati in stile Liberty Baratti & Milano e Mulassano.

Costo: 100€ a gruppo

Palazzo Madama

Tocco di dama

La visita di Palazzo Madama si trasforma in un evento coinvolgente capace di accompagnare i visitatori nelle atmosfere di feste, balli e momenti celebrativi al tempo di Cristina di Borbone Francia e Maria Giovanna Battista Savoia Nemours “padrone di casa” della magnifica resideza.

La storia dell’edificio, attraverso l’analisi delle sue caratteristiche e la vita delle due illustri Dame, saranno raccontati dalla guida per poi lasciare il posto alla performance di canto e musica a cura del controtenore Danilo Pastore e agli strumenti antichi di Juan José Francione.

Attingendo  da spartiti e testi del Sei e Settecento musica e canto prenderanno  il sopravvento sulle parole per far rivivere negli spazi della residenza amata dalle due dame melodie barocche di autori diversi tra i quali Giulio Caccini che lavorò alla corte di Enrico IV padre di Cristina di Francia; Sigismondo D’India, la cui musica fu eseguita in occasione delle nozze tra Vittorio Amedeo e Cristiana; Giovanni Battista Lulli, ribattezzato Lully,  attivo alla corte di Luigi XIV al tempo in cui vi era Maria Giovanna Battista e ancora Stefano Fiorè, musicista che dedicò a Maria Giovanna la sua opera Teuzzone.

Danilo Pastore

Nato a Torino, intraprende lo studio del pianoforte classico nel 1998 e del canto nel 2003. Si avvicina, guidato da Angelo Galeano e Manuela Custer, alla vocalità controtenorile, che approfondisce presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, nella classe di Canto rinascimentale e barocco del M° Roberto Balconi. Partecipa a masterclass e corsi di perfezionamento musicale, sul repertorio per voce e strumenti antichi, liederistico, sulla musica da camera dell’Ottocento italiano e il repertorio mozartiano, sul repertorio madrigalistico, sulla musica etnica e blues/jazz e di tecnica vocale. Già performer di musical e operetta, ha collaborato con importanti realtà musicali, esibendosi per rinomati festival e teatri, in Italia e all’estero (Austria, Francia, Slovenia, Svizzera), con direttori di rilevanza internazionale. Il suo repertorio spazia dal Medioevo alla contemporaneità; ha inciso per Plus, Naxos, Brilliant Classics e ha interpretato ruoli in opere di Purcell, Monteverdi, Lully, Albinoni, Lotti, condividendo il palco con artisti, quali Furio Zanasi e Claire Lefilliâtre. Si è laureato, summa cum laude, in Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa e in Scienze linguistiche,presso l’Università degli Studi di Torino.

Juan José Francione

Juan José Francione, dopo aver conseguito il diploma, nel 2013, in Chitarra e Musica da Camera, presso il Conservatorio Superior de Música de la Ciudad de Buenos Aires “Astor Piazzolla”, decide di continuare la sua specializzazione in Liuto e Basso continuo col M° Eduardo Egüez, in Italia e a Zurigo (Svizzera), dove ha conseguito il Master of Arts in Music Performance, presso la Zürcher Hochschule der Künste. Svolge un’intensa attività concertistica con l’Ensemble La Chimera, esibendosi in numerose sale e festival di musica antica e moderna, in Europa. Dal 2016, la sua attività artistica conta il sostegno del Mozarteum Argentin.

Costo: € 15 a partecipante

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al museo

Via S.Domenico, 28 - 10122 Torino - P.IVA 07737380019 - Privacy Policy - Cookie Policy+39 011.5211788 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits Mediafactory Web Agency Torino