Nel centro di Torino

Palazzo Madama

Si informa che per contrastare l'emergenza sanitaria da COVID-19, il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri DPCM 8 marzo art. 2 punto 1-d ordina la chiusura temporanea di tutti i musei sino al 14 aprile compreso.

Sito architettonico patrimonio dell’UNESCO sede del Museo Civico

Collocato nel cuore della città l’edifico racchiude una lunga storia testimoniata dalle diverse parti architettoniche che lo compongono. Da antica porta romana fu acquisito nel XIII secolo dai Marchesi del Monferrato e poi dai Duchi di Savoia diventando residenza e cornice di feste e matrimoni.

Sarà in seguito con Cristina di Francia e Maria Giovanna Battista Savoia Nemours (le due Madame Reali ovvero reggenti in favore dei figli in minore eta’) che l’edificio assumerà l’aspetto di elegante residenza, in particolare per volere della seconda Madama Reale gli interventi dell’architetto Filippo Juvarra ne codificheranno l’aspetto monumentale definitivo.

Oggi Palazzo Madama ospita numerose collezioni e opere d’arte, in gran parte donazioni alla città di Torino e risalenti a diversi periodi storici: dall’arte medievale e gotica alle grandi pale d’altare, tra cui spicca Gaudenzio Ferrari e, da non dimenticare, il ritratto di ignoto opera di Antonello da Messina icona stessa del Museo. Nei piani superiori il percorso prosegue nelle stanze barocche e tra le raffinate collezioni composte da miniature, vetri e porcellane.

Da non perdere la torre panoramica e al piano terra il giardino realizzato dallo studio di documenti e miniature di epoca.


Le nostre attività a Palazzo Madama

Visite guidate

Ogni primo mercoledì del mese non festivo, tutti i sabati alle 16.00 e tutte le domeniche alle 15.00

Appuntamento in Museo - Palazzo Madama

L’architettura di Palazzo Madama si presenta agli occhi dei visitatori attraverso un accostamento evidente di anime diverse: quella medievale e barocca.

L’appuntamento in museo si trasforma in un viaggio esplorativo dell’edificio che prende avvio dal giardino del Castello, ricostruito sulla base di fonti antiche, oggi angolo fuori dal tempo ricco di specie di piante e fiori diversi. Da qui si possono osservare le alte mura di Palazzo Madama, scandite da bifore e torrioni angolari, casa di rondoni che ogni anno tornano puntuali a ravvivarlo.

I nostri passi riprendono il percorso attraverso le scale della torre panoramica, per un punto di vista unico sulla città e concludersi tra decorazioni, intagli e dorature degli appartamenti Reali fino al luminoso scalone realizzato dall’architetto Filippo Juvarra.

Per chi desidera regalarsi ancora alcuni momenti in museo consigliamo una "sosta gustosa" presso l’elegante caffetteria.

Prenotazione consigliata, disponibilità fino ad esaurimento posti.

Costi: sabato 6€, domenica 7.50€ con ausilio di sistema di microfonaggio, primo martedì del mese 6€ con biglietto d'ingresso gratuito.

Sconto: la domenica è possibile prenotare la visita alle Collezioni + Mostra al prezzo agevolato di 12€

 

Scegli opzioni

REALI SENSI

Il Giardino Botanico Medievale

Visite guidate 

Nel corso delle stagioni il giardino muta attraverso la crescita delle piante, la maturazione dei frutti e il cambiamento dei colori e delle fioriture, offrendo ai visitatori la possibilità di poterne  apprezzare aspetti sempre diversi.

Il Museo propone due appuntamenti in compagnia di una naturalista per conoscere gli aspetti legati al ciclo della vita e alla biodiversità oltre ad apprendere rimedi pratici per la salvaguardia di piante ornamentali, aromatiche, frutti e ortaggi. 

Tecniche e rimedi naturali contro i parassiti

Sabato 30 maggio | sabato 3 ottobre ore 16.00

Primavera ed estate sono i periodi  di maggior crescita e fioritura delle piante in giardino ma anche quello in cui possono essere colpite da numerosi parassiti, per questo motivo osservare le piante e saper intervenire in maniera tempestiva è fondamentale per la loro salvaguardia. 

Percorreremo le diverse zone del giardino approfondendo l’impiego di rimedi fitoterapici vegetali,  ad esempio l’infuso d’aglio, il macerato d’ortica e l’utilizzo del sapone diluito per difendersi da afidi e altri parassiti, o ancora l’impiego della propoli per un antibiotico naturale e metodi preventivi ideali da applicare nel periodo autunnale.

Ecologia e biodiversità del giardino

Sabato 16 maggio | sabato 20 giugno | sabato 12 settembre ore 16.00

L’appuntamento è dedicato alle biodiversità e alle relazioni ecologiche fra organismi diversi, con particolare attenzione agli aspetti con cui le piante agiscono sui sensi di alcuni animali al fine della loro riproduzione, oppure producono  sostanze tossiche per allontanarli.

Anche se non ce ne accorgiamo il ciclo della vita del giardino è un ecosistema equilibrato in cui, aguzzando la vista, si possono osservare numerose specie di insetti, alcuni dei quali sono fondamentali per il processo di impollinazione, mentre altri sono cibo per i rondoni che volteggiano intorno alle torri medievali.

Costo: €6.00 a partecipante

Costi aggiuntivi: biglietto di ingresso al museo; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

 

Scegli opzioni

 

Visite guidate alle mostre

Visite guidate a partire dal 14 dicembre

Lunedì ore 16.30 | Giovedì ore 19.30 | Sabato ore 11.00 - 16.30 - 19.30 | Domenica ore 11.00 - 16.30

Visite guidate riservate ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte 800329329
Venerdì 20 dicembre | Venerdì 17 gennaio | Venerdì 21 febbraio | Venerdì 20 marzo | Venerdì 17 aprile ore 16.30 |

Il Rinascimento di Andrea Mantegna: passione per l'antico e sperimentazioni verso il moderno

La visita guidata alla mostra permette di illustrare il percorso artistico di Andrea Mantegna, dagli esordi al successo presso la Corte dei Gonzaga: dal suo originale linguaggio formativo, sulla base di un’ampia conoscenza delle opere padovane di Donatello e dei Bellini, alla sua attività nel Ducato di Mantova, dove ebbe modo di stringere rapporti con scrittori e studiosi di estrazione umanista.

La passione per le antichità classiche, le sperimentazioni prospettiche e il realismo nella resa della figura umana saranno evidenziate attraverso le opere esposte, provenienti da prestigiosi musei e prestiti da alcune delle più importanti collezioni italiane ed estere.

Accanto a opere di mano dell’artista, come l’affresco staccato della Cappella Ovetari esposto per la prima volta dopo un difficoltoso restauro, troviamo capolavori di alcuni dei protagonisti della pittura italiana del Rinascimento: le opere di Donatello, Antonello da Messina, Pisanello, Paolo Uccello, Cosmè Tura ed Ercole de’ Roberti contribuiscono a chiarire origini, sollecitazioni ed esiti dell’arte del grande artista veneto.

Costo: 7 euro a persona

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso alla mostra; gratuito per possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

Informazioni e prenotazioni: 011.0881178

Experience

su prenotazione

Un dono da re

Visite guidate con personaggio in costume d’epoca 

Londra 4 luglio 2019, presso la nota casa d’asta Christie’s, viene battuto all’asta parte di un prezioso servizio di porcellana della manifattura di Meissen: ad aggiudicarsi l’acquisto la Fondazione Torino Musei.
Poche, semplici righe permettono oggi di ricostruire la storia degli oggetti che vanno ad arricchire i tesori conservati in  Palazzo Madama.
Ad illustrare al pubblico il servizio di porcellana e la sua vicenda una giovane cameriera di Corte che, nel settembre del 1725, vede giungere al Palazzo Reale di Torino palazzo dodici casse.
Si parla di un dono del re di Sassonia a Vittorio Amedeo II di Savoia. Alla loro apertura la meraviglia e lo stupore della corte è indescrivibile: scatole di cuoio rosso rivestite di panno verde, decorate con un merletto d’oro, contengono oggetti di porcellana finissima della prima manifattura nata in Europa. Ma quale è il segreto che si cela dietro la realizzazione della porcellana? Chi sono gli artisti che hanno dato vita alle splendide decorazioni di gusto cinese su tazzine, piattini e teiere? 

Al termine della visita possibilità di gustare la Merenda Reale, secondo l’antico rituale di Corte, composta da una tazza di cioccolata calda accompagnata da bagnati e piccole delizie da intingere, tra cui savoiardi, confortini, amaretti e baci di dama.

Costo: 75 euro 

Costo Merenda Reale: 10 euro a persona

Costi aggiuntivi: biglietto d'ingresso al Museo; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte

Esperienza unica e coinvolgente su prenotazione

Tocco di Dama. Omaggio alla vita di corte tra Torino e Parigi

La visita di Palazzo Madama si trasforma in un evento coinvolgente capace di accompagnare i visitatori nelle atmosfere di feste, balli e momenti celebrativi al tempo di Cristina di Borbone Francia e Maria Giovanna Battista Savoia Nemours “padrone di casa” della magnifica resideza.

La storia dell’edificio, attraverso l’analisi delle sue caratteristiche e la vita delle due illustri Dame, saranno raccontati dalla guida per poi lasciare il posto alla performance di canto e musica a cura del controtenore Danilo Pastore e agli strumenti antichi di Juan José Francione.

Attingendo  da spartiti e testi del Sei e Settecento musica e canto prenderanno  il sopravvento sulle parole per far rivivere negli spazi della residenza amata dalle due dame melodie barocche di autori diversi tra i quali Giulio Caccini che lavorò alla corte di Enrico IV padre di Cristina di Francia; Sigismondo D’India, la cui musica fu eseguita in occasione delle nozze tra Vittorio Amedeo e Cristiana; Giovanni Battista Lulli, ribattezzato Lully,  attivo alla corte di Luigi XIV al tempo in cui vi era Maria Giovanna Battista e ancora Stefano Fiorè, musicista che dedicò a Maria Giovanna la sua opera Teuzzone.

Danilo Pastore

Nato a Torino, intraprende lo studio del pianoforte classico nel 1998 e del canto nel 2003. Si avvicina, guidato da Angelo Galeano e Manuela Custer, alla vocalità controtenorile, che approfondisce presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, nella classe di Canto rinascimentale e barocco del M° Roberto Balconi. Partecipa a masterclass e corsi di perfezionamento musicale, sul repertorio per voce e strumenti antichi, liederistico, sulla musica da camera dell’Ottocento italiano e il repertorio mozartiano, sul repertorio madrigalistico, sulla musica etnica e blues/jazz e di tecnica vocale. Già performer di musical e operetta, ha collaborato con importanti realtà musicali, esibendosi per rinomati festival e teatri, in Italia e all’estero (Austria, Francia, Slovenia, Svizzera), con direttori di rilevanza internazionale. Il suo repertorio spazia dal Medioevo alla contemporaneità; ha inciso per Plus, Naxos, Brilliant Classics e ha interpretato ruoli in opere di Purcell, Monteverdi, Lully, Albinoni, Lotti, condividendo il palco con artisti, quali Furio Zanasi e Claire Lefilliâtre. Si è laureato, summa cum laude, in Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa e in Scienze linguistiche,presso l’Università degli Studi di Torino.

Juan José Francione

Juan José Francione, dopo aver conseguito il diploma, nel 2013, in Chitarra e Musica da Camera, presso il Conservatorio Superior de Música de la Ciudad de Buenos Aires “Astor Piazzolla”, decide di continuare la sua specializzazione in Liuto e Basso continuo col M° Eduardo Egüez, in Italia e a Zurigo (Svizzera), dove ha conseguito il Master of Arts in Music Performance, presso la Zürcher Hochschule der Künste. Svolge un’intensa attività concertistica con l’Ensemble La Chimera, esibendosi in numerose sale e festival di musica antica e moderna, in Europa. Dal 2016, la sua attività artistica conta il sostegno del Mozarteum Argentino.

 

Costo: € 10 a partecipante (numero minimo di partecipanti 15 persone)

Costi aggiuntivi: biglietto di ingresso al museo

Festeggia il compleanno al Museo

Compleanno a Palazzo Madama - Museo di arte antica

Un’occasione speciale merita un luogo speciale: da oggi è possibile festeggiare al museo il compleanno del tuo bambino.

Una festa indimenticabile nei luoghi della bellezza, dell’arte e della storia.

La proposta comprende un’attività didattica interessante e divertente, possibilità di spazio per taglio torta e vari extra tra cui scegliere, nell’atmosfera incantata del museo.

Chiamaci o inviaci una e-mail per avere dettagli e informazioni sull'organizzazione del tuo compleanno 011.5211788 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le varie opzioni del Compleanno al Museo

Il Palazzo è uno degli edifici monumentali più rappresentativi del Piemonte: oggi ospita il Museo di Arte Antica, le cui collezioni comprendono oltre 70.000 opere dall’alto medioevo al Barocco.

In udienza da Madama Reale
Oggi per la tua festa siamo stati invitati dalla Duchessa nel suo palazzo! Ma come ci si veste? Come dobbiamo comportarci?

Con una bella gorgiera, corona o onorificenza sul petto entreremo nel suo lussuoso palazzo.

Caccia in Palazzo

Come astuti detective sotto la guida di un abile regista parte la caccia al tesoro! Ma di che cosa mai si tratterà? Scopriamolo insieme divisi in due squadre.

Piume colorate

Dedicata ai più piccoli (3 - 6 anni) l’attività compleanno si trasforma in una prima e divertente esperienza in Museo. Prendendo spunto dai colorati e multiformi uccelli dipinti sui soffitti del palazzo i bambini saranno guidati in un’esperienza simulata di birdwatching alla scoperta della straordinaria varietà di volatili, dai famigliari animali da cortile agli esotici pappagalli e infine, se la stagione è quella giusta, potranno salutare i numerosi rondoni che si annidano nelle buche pontaie del castello. A seguire spazio – lab, che coinvolgerà il festeggiato e gli ospiti durante il taglio torta, nella realizzazione di copricapi di gusto barocco da indossare per travestirsi in uno straordinario uccello dalle vivaci piume.

La vostra festa in due varianti:

1  Due ore: 180 € - attività + concessione spazio per taglio torta a vostra cura

2 Un’ora: 120 € attività

Le attività prevedono un massimo di 25 partecipanti.

La tariffa comprende due biglietti di ingresso al museo per adulti.

CATERING E BUFFET

Possibilità di organizzare il proprio buffet in accordo con la caffetteria del Museo.


Le nostre attività didattiche per le Scuole in questo museo

Alla base delle nostre proposte la voglia di sperimentare linguaggi, contenuti e materiali sempre diversi.
I nostri Servizi Educativi sono presenti in diversi musei del territorio con proposte didattiche volte a valorizzare il patrimonio museale permettendo agli alunni, dai più piccoli ai più grandi, di apprendere e scoprire concetti, soggetti e opere d’arte in maniera coinvolgente mantenendone viva l’esperienza nel tempo

Via S.Domenico, 28 - 10122 Torino - P.IVA 07737380019 - Privacy Policy - Cookie Policy+39 011.5211788 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits Mediafactory Web Agency Torino